Serenadas

15 Luglio ore 19:30 Cena, spettacolo e concerto

Costo del biglietto:
20 € (ingresso + cena)
12 € (solo ingresso)

SERENADAS DORGALI

Serenata in Sardegna vuol dire
testimonianza d’amore
vuol dire tradizione, con le sue usanze, i suoi sapori, i suoi riti, i suoi insegnamenti
vuol dire musica, poesia, profumi, colori, passione.
Vuol dire festa, la festa dell’amore, dell’amicizia, della famiglia
vuol dire ospitalità e accoglienza, voglia di stare insieme per celebrare la bellezza dell’amore
augurando tutto il bene possibile ai novelli sposi per il viaggio che stanno per intraprendere,
si Deus cheret

Programma della serata

programma serenadas

Gli artisti

Franca Masu

Franca Masu assieme

C’è qualcosa di radicalmente femminile nella canto di Franca Masu, ossia qualcosa di accogliente, sotterraneo e viscerale. Questa donna così profondamente sarda, cantando, non sembra produrre note, piuttosto sembra metterle al mondo, dopo averle sensualmente concepite incrociando cielo, terra e mare. La sua formazione artistica proviene dal jazz, e questa impronta nel porgere il suono della sua voce è rimasto; eppure nel tempo si è specializzata in uno stile personalissimo scegliendo di cantare non solo nella lingua catalana di Alghero, ma in castigliano, sardo e portoghese creando una fusione di stili tanto suggestiva da renderla artista originalissima. Proprio per questa versatilità e per le sue doti interpretative ha sviluppato nel tempo un sapiente intreccio artistico tra memoria, poesia ed emozioni. Storie d’amore, di gente marinara, storie lontane ma sempre così prossime al nostro vivere, contraddistinguono un repertorio ricco e struggente, accattivante ed evocativo. Un “diario sonoro” capace di rivelare i sentimenti, le sensazioni, le esperienze più intime e profonde del suo vivere che si fa vivere di tutti. Per Franca Masu la voce diviene un’archeologia esistenziale, una necessità, un canto dell’anima e del cuore: parte da ottave basse e profonde come se andasse a pescare i coralli in cui i vissuti si sono magnificamente rappresi, per poi risalire altissima con il suo prezioso carico per restituirlo, in cima alla scala, al vento, alla luce, al sole, alla calda fluidità avvolgente delle cose vive. Il suono della sua voce abbraccia i mari come in una danza d’amore. Con lei un duo d’eccezione che pur provenendo dal jazz, sa tenersi ben stretto alla profonda passionalità e alla sensibilità di questa donna, autentica come le perle e i coralli.
La sua voce sarà una delle protagonista dell'evento accompagnata dalla chitarra di Luca Falomi e dal contrabbasso di Salvatore Maltana

Coro Prama 'e Seda

Prama e seda

Il Coro Prama’ e Seda di Cala Gonone, è un coro maschile fondato nel 1999. Si dedica, nei primi anni, all’apprendimento dei canti tradizionali della musica sarda di ispirazione popolare. Diretto dal 2002 da Gianpaolo Selloni, pubblica, nel 2004, il suo primo lavoro discografico dal titolo “Ojos e coro”. Seguono nel 2008 “Luna cara” e nel 2014 “Su chi m’ispiras tue”. Il coro, nella sua ventennale attività, si è caratterizzato per una vivace attività di produzione artistica sia nel proporre brani originali su testi di poeti locali e sardi in genere, sia organizzando diverse manifestazioni culturali. Tra le più importanti la rassegna musicale Ojos e coro arrivata alla VIII edizione. Tra le produzioni più recenti lo spettacolo teatrale-musicale “I custodi del tempo” su testo tratto dal romanzo “Passavamo sulla terra leggeri” di Sergio Atzeni e musiche originali di Gianpaolo Selloni, che vede protagonisti, oltre il coro, l’attore Giovanni Carroni e il quartetto Elikes.

Ballade Ballade Bois

Ballade Ballade bois

Ballade Ballade Bois è un progetto nato nel 2009 e capeggiato dall'organettista Carlo Boeddu, uno dei suonatori più attivi nella ricca scena folk dell'isola. Il gruppo è specializzato nella realizzazione di balli tradizionali per la piazza. Le danze vengono eseguite con grande attenzione per lo stile tradizionale, intrecciando il suono dello strumento a mantice con la chitarra, sa trunfa (lo scacciapensieri), le percussioni e due voci specializzate nel canto "a ballo".
Ma il progetto Ballade Ballade Bois interpreta la tradizione strizzando l'occhio alla sfera sonora della musica contemporanea, alternando momenti maggiormente legati alla tradizione ad altri aperti a sonorità più diverse, collocandole però in un sistema destinato all'accompagnamento delle danze per la piazza.
I Ballade Ballade Bois hanno partecipato a Festival Internazionali dedicati al Bal Folk (Gran Bal Trad, Capodanze, Folk in Val, Venezia Balla, Brudio Folk, Balli in Quota) e ad alcuni festival jazz (Time in Jazz, Calagonone Jazz), ma la loro attività principale rimane legata al ciclo delle feste paesane e campestri della Sardegna.
Nel 2014 Sono risultati vincitori del contest Intereg "Sonata di Mare"e sono stati premiati a Pisa durante il Pisa Folk Festival.

Ballade Ballade Bois sono:
Carlo Boeddu: Organetto
Carlo Crisponi: Voce
Gianmichele Lai: Trunfa e Voce
Fabio Calzia: Chitarra
Giuseppe Cillara: Percussioni.

Coro Ilune

coro ilune

Il coro ILUNE muove i primi passi nel 1996 a Dorgali(NU), ma solo nel 1997 inizierà la sua attività in maniera stabile. È diretto fin dalla sua fondazione da Alessandro Catte. Il suo nome, ispirato alla spiaggia di Cala Luna, sottolinea il legame col territorio e la cultura di appartenenza, cosi come la creazione della divisa, in velluto e broccato, disegnata dalla stilista Francesca Pilotto, di cui ripropone Sa Zoiga, unico gioiello presente, che impreziosisce l’insieme. Dopo aver iniziato interpretando i brani dei cori maschili si è creato grazie al suo direttore un repertorio inedito che gli ha dato un carattere e un colore particolare e riconoscibile. I brani diventano in versione live ancora più suggestivi perché tutti caratterizzati da rappresentazioni che fanno di ogni canzone uno spaccato di vita. E’ indubbio che la svolta della carriera del coro sia stata la manifestazione del 2009 tenutasi a Montecitorio. Un evento trasmesso dalla RAI che ha segnato l’inizio di una nuova strada per il gruppo che ha preso coscienza dei propri mezzi è ha scelto di fare coralità in maniera nuova abbandonando definitivamente gli standard corali di matrice maschile. Nel Dicembre 2011 ha presentato il suo primo CD Plena de Grassia che raccoglie la maggior parte del repertorio del coro. Nel mese di Ottobre 2013 ha partecipato al prestigioso concorso corale internazionale In…canto sul Garda conseguendo come unico coro italiano una medaglia d’argento. Dal 2013 organizza l’appuntamento corale “Terra d’in-canto” che prevede tre concerti in tre location d’eccezione, La grotta di Ispinigoli, La Grotta del Bue Marino e il sito nuragico Serra Orrios. Nell’Ottobre 2016 esibizione a Vienna nella Sala del Conservatorio e nella imponente Basilica Minoritenkirche in occasione del festival internazionale. Nel 2017 festeggia i suoi primi vent’anni di attività con una serie di manifestazioni con cori ospiti che si uniranno al coro per rimarcare questi anni di lavoro corale.

ALESSANDRO CATTE

Nato a Nuoro, ha seguito gli studi di canto con Antonietta Chironi e quelli di composizione con Antonio Costa. Ha frequentato diversi corsi di perfezionamento sia di canto, sia di direzione di coro che di composizione (ultimo, l’internazionale di Aosta con l’americano Z.R.Stroope nel Luglio 2016) e altri, tra cui la scuola di Mogol. Dal 1990 dirige il coro Ortobene di Nuoro e dal 1997 il coro femminile Ilune di Dorgali che eseguono le sue composizioni inedite. Molti dei suoi brani sono entrati nel repertorio di diversi cori. Come cantante solista ha inciso i CD: Frore galanu, Mamajana e Muidas. In commercio il suo libro I miei canti edito dal maestrale a distribuzione nazionale Rizzoli, che contiene le sue composizione scritte per organici corali e una importante appendice sulla coralità maschile di scuola Nuorese. Dal marzo 2017 è il presidente della commissione artistica della Fersaco (Federazione sarda regionale corale).

Tenore Noriolo

coro ilune

Uno dei gruppi storici di Dorgali che seppur con alcuni cambiamenti nella formazione, ha tenuto fede all'anima tradizionale del canto a tenore dorgalese

Live social stream

Serenadas Live

Simple Social Media Stream: There is no feed data to display!

Biglietteria

Prevendite Pro Loco - Via Lamarmora 108, Dorgali

Prevendite Mousikè - Via Gramsci 48, Nuoro

Prenotazione online - www.eventbrite.it

Bus Navetta da Orosei € 4,00 e da Nuoro € 6,00

Rimani aggiornato sui nostri eventi.
Basta cliccare "Mi piace" qua sotto
Loghi istuzionali

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Proseguendo con la navigazione ne consenti l'utilizzo. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies clicca qui.